Archivio

Posts Tagged ‘Sanremo’

Perché la mononota di Elio merita i riconoscimenti della critica

28 febbraio, 2013 2 commenti

Le luci su Sanremo si sono spente da una decina di giorni, e ormai il Festival è stato archiviato. Quello che non è archiviato è il dibattito su La canzone mononota, l’originale brano di Elio e le Storie Tese che ha ottenuto il secondo posto (un fallimento per Eelst, che puntavano al quarto), il premio della critica, quello per il miglior arrangiamento e il Premio della Sala Stampa Radio, Web e Tv.

Se da un lato il successo di critica è stato indiscutibile, dall’altro il pubblico si è un po’ diviso tra coloro che gridano al capolavoro e gli scettici. Se i commenti di Youtube possono essere considerati minimamente rappresentativi della reazione popolare (e tutti sappiamo che non lo sono), alcune voci sono estremamente critiche, giungendo a dire che la canzone “non ha senso”, “è ridicola”, è “lo scarto della musica”.

Non voglio stare a discutere dei motivi ultimi per i quali un pezzo che, in ultima analisi, è un saggio di musica non venga apprezzato, perlomeno da un certo tipo di pubblico. E non voglio neanche ricordare come, grazie a Eelst e alla cassa di risonanza che è Sanremo, si siano riscoperti il Samba de uma nota só di Jobim e un paio di opere di Rossini: l’aria Chi disprezza gl’infelici, che pare nasca dall’inadeguatezza della cantante, e l’Addio alla vita. Forse anche l’inno cubano adesso è più conosciuto.

Ritengo tuttavia che, pur nella peculiarità della manifestazione musicale che è il Festival di Sanremo, i premi della critica siano più che giustificati. Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: