Home > Cultura, Incredibile dictu, Internet e tecnologia > Stupid, Pointless, Annoying Misconception

Stupid, Pointless, Annoying Misconception

No-spam

Avete un indirizzo di posta elettronica da più di dieci giorni? Allora avete almeno una vaga idea di cosa sia la/lo spam. Come spesso accade per le parole straniere, non è ben chiaro se in italiano si debba considerare il termine maschile o femminile; io preferisco usare il maschile, e presto capirete il perché.

Per semplificare un concetto che diventa sempre più vasto, lo spam è quella pletora di messaggi indesiderati, perlopiù con intenti commerciali e pubblicitari, che vi possono infastidire nella casella e-mail, sui siti che visitate, e persino sui social network. Esistono alcune classificazioni informali, in base al motivo che sta alla base della comunicazione indesiderata; ad esempio, molti di questi messaggi nascondono anche un tentativo di scam, cioè una truffa – e si noti che il termine “scam” non è affatto legato al termine “spam”. In altri casi, la truffa prende il nome di phishing, che è il tentativo di prendere all’amo un pesce, cioè un fish, poi storpiato in phish per aggirare le ricerche automatiche che venivano effettuate ai tempi pionieristici di ARPANet.

Non sempre però lo spam ha natura fraudolenta o commerciale. Da tempo ormai si indica come spam qualunque messaggio non richiesto e indesiderato, compresi i post sui social network che inquinano un newsfeed facendoci perdere traccia di quei contenuti ai quali invece siamo interessati. In questo senso, lo spam può essere considerata simile al rumore di un canale di comunicazione, cioè tutta quella parte di segnale indistinguibile dal messaggio che si vuole trasmettere e che copre il messaggio stesso, rendendone difficile la corretta ricezione.

Per racchiudere tutti questi significati si è scelta appunto la parola “spam”. Ma cosa significa “spam”?

Esiste una spiegazione che, grazie alla sua diffusione, è ormai diventata una vera e propria vulgata sull’etimologia del termine: secondo molti, infatti, “spam” sarebbe l’acronimo di Stupid, Pointless, Annoying Messages, cioè messaggi stupidi, senza senso e fastidiosi. Non c’è dubbio che lo spam sia tutto questo: non vedo infatti che senso abbia la solita e-mail che mi offre vari metodi per allungare il mio pene.

Ma la verità è un’altra. “Spam” è un marchio registrato: si tratta di un tipo di carne in scatola, che gode di un discreto successo in America, nel Regno Unito e in Asia. La sua scatola blu dalla forma caratteristica è famosa e molto riconoscibile. Ma come mai una marca di carne in scatola è diventata sinonimo di messaggi indesiderati e fastidiosi?

Il merito è dei Monty Python, il noto gruppo di comici inglesi ai quali dobbiamo Il senso della vita, Monty Python e il Santo Graal, La vita di Brian e numerosi sketch. In uno di questi, una coppia (marito e moglie) fa colazione in un pub, e la cameriera presenta il menù alla coppia. L’elenco dei piatti disponibili è:

  • uova e pancetta
  • uova, salsiccia e pancetta
  • uova e Spam
  • uova, pancetta e Spam
  • uova, pancetta, salsiccia e Spam
  • Spam, pancetta, salsiccia e Spam
  • Spam, uova, Spam, Spam, pancetta e Spam
  • Spam, Spam, Spam, uova e Spam
  • Spam, Spam, Spam, Spam, Spam, Spam, fagioli, Spam, Spam, Spam e Spam
  • aragosta alla Thermidor con calamari e salsa Mornay, guarnita con crema di tartufo, brandy e un uovo all’occhio di bue, e Spam

Lo sketch si basa sulla reazione della moglie, che non vuole mangiare della Spam ed è infastidita dal fatto che la cameriera invece mette Spam in ogni piatto. Il marito, che al contrario adora la Spam, sembra addirittura disgustato quando la moglie chiede se sia possibile avere un piatto al quale sia stata tolta la Spam… nonostante in realtà i primi due piatti del menù non avessero Spam!

Spam with cans

Lo sketch fa riferimento alla particolare diffusione della carne Spam durante la Seconda Guerra Mondiale. A differenza degli altri cibi, e delle altre carni in particolare, la Spam fu sempre reperibile in grandi quantità; ciò fece sì che sia i soldati sia i civili ne mangiassero a iosa. Divenne tanto onnipresente che, non appena le ristrettezze della guerra furono superate, gli inglesi abbandonarono presto quel cibo a cui erano diventati ormai insofferenti.

Grazie alla grande popolarità di cui i Monty Python godevano presso i primi utenti delle reti di computer, lo sketch fu preso come ispirazione per indicare con una sola parola quei contenuti indesiderati e fastidiosi che vengono forzatamente propinati a chi ne farebbe volentieri a meno. Da allora, “spam” è diventato un termine comune la cui fama ha oscurato quella del marchio da cui ha avuto origine. Nonostante i produttori della Spam abbiano ben accolto lo sketch dei Monty Python (tanto da citarlo persino sulle scatole commemorative del 70° anniversario dell’azienda), non sono stati altrettanto felici dell’associazione del termine alla posta indesiderata. Non so da dove sia nata la leggenda dell’acronimo “SPAM”, ma adesso sapete perché mi sembra più giusto riservare il femminile “la Spam” per la carne in scatola e il maschile “lo spam” per la cosiddetta junk mail.

O… “il” junk mail?!

Un’ultima curiosità: chi ha usato WordPress ha familiarità con Akismet, un sistema che permette di individuare e bloccare lo spam sul nascere; grazie alla sua efficienza, quasi tutti i commenti con intenti commerciali vengono intercettati e messi in quarantena, e non potremo mai ringraziarlo abbastanza. Akismet, nelle sue statistiche, chiama “spam” i messaggi indesiderati, e “ham” i commenti che invece sono considerati “veri”. Addirittura, una nota decisamente tongue-in-cheek chiede scusa ai vegetariani, che potrebbero offendersi nel leggere che nel loro blog c’è del prosciutto. Ora però sappiamo che, perlomeno, Akismet aiuta a liberare i blog (anche quelli dei vegetariani) da un fastidioso tipo di carne in scatola!

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: