Home > Fotografia, Internet e tecnologia, Recensioni > Yongnuo Speedlite YN560-II: recensione flash per Canon

Yongnuo Speedlite YN560-II: recensione flash per Canon

Modalità slave

Yongnuo YN560-II

Vista anteriore, montato su un treppiede. È ben visibile il sensore ottico per la modalità slave.

La prima caratteristica ad avermi veramente colpito dello Yongnuo YN-560 II è la possibilità di usarlo come slave. D’accordo, non è una cosa eccezionale, soprattutto confrontandolo con il Canon 580EX a cui si ispira, ma non dimentichiamo che questa unità costa almeno 3 volte meno del Canon 430EX II.

Un flash slave funziona al servizio di un altro flash, detto master. Quando il master lampeggia, lo slave vede il lampeggio grazie ad un sensore ottico e scatta. Questo tipo di comunicazione wireless è estremamente semplice e flessibile: è possibile utilizzare un numero virtualmente infinito di slave, perché non c’è alcun accoppiamento con il master, e ogni slave funziona in maniera del tutto autonoma rispondendo al primo flash. Ovviamente questa tecnica ha alcuni svantaggi: ad esempio, in presenza di altri fotografi o in generale di luci lampeggianti al di fuori del proprio controllo, un flash che lavora da slave scatterebbe più o meno a caso.

L’YN560-II, dicevamo, può lavorare in modalità slave. In realtà ha addirittura due modalità slave: da quello che ho capito, la differenza principale è che la modalità S1 reagisce sia agli stimoli luminosi sia a quelli infrarossi, mentre la modalità S2 ignora i lampi infrarossi. Questo è utile per non reagire all’illuminazione del faretto ausiliario che molte macchine utilizzano per facilitare l’autofocus: questo faretto emette infatti luce a bassa frequenza, prevalentemente infrarossa.

La testa orientabile fa sì che l’unità possa essere orientata in modo da illuminare persino la direzione opposta a quella da cui proviene il lampo di controllo emesso dal master.

Un interessante effetto collaterale è che un telecomando ad infrarossi può essere utilizzato per far scattare il flash in modalità S1. Ho verificato personalmente che il Canon RC-E6 che ogni tanto uso con la mia 550D può far scattare l’YN560-II da una distanza di un metro circa. Non è la fine del mondo, ma in alcune situazioni potrebbe tornare utile.

Ergonomia

Come ho già accennato, l’attacco della slitta non sembra solidissimo. Una volta stretta la vite il flash rimane in posizione, ma l’estremità scoperta dell’innesto mi dà sempre l’impressione di poter scappare (magari mi sbaglio).

L’unità pesa poco più di 500 grammi, all’incirca come il Canon 580EX II. Montato sulla slitta, è un peso che si sente ma non ostacola più di tanto le operazioni.

Viene fornito un supporto in plastica per posizionare il flash su una superficie piana. Questo accessorio è uno standard nelle unità di questo tipo: sulla faccia inferiore della classica forma a forcella è presente l’innesto per la vite di un treppiede o di un altro supporto.

Il flash è alimentato da quattro batterie AA. Il produttore dichiara un’autonomia prevista tra i 100 e i 1600 scatti (immagino che le due cifre di riferiscano alla potenza massima e a quella minima), ma ovviamente non ho ancora avuto modo di verificarlo di persona. Il vano delle batterie è chiuso da uno sportello il cui design sembra ricalcare esattamente quello del Canon 580EX II (notevolmente migliorato rispetto al 580EX di prima generazione).

Sulla testa sono presenti altri due accessori standard: un diffusore e un riflettore bianco. Si estraggono da un piccolo vano posto vicino all’elemento frontale. Il diffusore fa un buon lavoro, anche se non di altissimo livello.

Un piccolo tocco molto apprezzato dagli strobisti è un segnale acustico che indica quando il flash è carico e pronto a scattare di nuovo. È possibile disattivarlo, ma tutto quello che fa è un leggero bip subito dopo lo scatto.

Annunci

Pagine: 1 2 3 4 5 6

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: